mercoledì, 29 Settembre 2021

Castiglione lancia la ‘Vetrina Immobiliare’ per compravendita di case e ville

Nell’attesa del primo bando di ‘Case a 1 euro’, che ha già registrato il successo della stampa internazionale e fatte pervenire circa 5000 mail di potenziali acquirenti, è partita nelle l’altra iniziativa mirata a recuperare e valorizzare il centro storico di Castiglione. La ‘Vetrina Immobiliare’ è una vera e propria banca dati, un ‘catalogo’ fotografico con case, ville, casali, in vendita nel Borgo e nel territorio comunale. Privati ed agenzie immobiliari hanno dato disponibilità a inserire i propri beni immobili al suo interno. Uno strumento nuovo che consente di tenere sotto osservazione anche il settore del mercato immobiliare nel territorio ma favorendo soprattutto l’incontro tra chi vende e chi acquista.
“C’ è molto interesse attorno a questi progetti e c’è la voglia da parte di tanti stranieri di vivere in Sicilia ed in particolare in un borgo siciliano come Castiglione. Il fatto di essere a 50 minuti di distanza dall’aeroporto di Catania, a due passi da Taormina, dalle spiagge di Giardini Naxos e Fiumefreddo, all’interno di due parchi Etna ed Alcantara, di avere un campo da Golf a 18 buche sul territorio e le migliori produzioni vitivinicole legate al marchio di eccellenza Etna doc, fa di Castiglione un posto unico dove risiedere o passare alcuni mesi dell’anno in vacanza. Immagino che l’attenzione internazionale sia proprio legata a tutte le caratteristiche che ho appena enunciate, tutte presenti in un unico territorio”, dice il sindaco Antonio Camarda.
“A distanza di pochi mesi dalla delibera di Giunta che ha dettato le linee guida per l’iniziativa ‘Case nel borgo’, è già online, sul sito del Comune, la vetrina con i primi immobili disponibili – dice l’assessore all’urbanistica Filippo Giannetto – A breve sarà lanciato il bando  di vendita delle ‘case a un euro’, altro  progetto che va sempre in quest’ottica. L’appello che vorrei lanciare ai cittadini Castiglionesi, è quello di crederci, di collaborare, di supportare gli sforzi che l’Amministrazione Comunale sta facendo, inserendo nella vetrina delle case del Borgo o nel progetto delle case a un euro, gli immobili che non sono più utilizzati e che, non vissuti, rischiano di degradarsi”.

 

News Correlate