Cefalù si prepara ad accogliere i turisti stranieri, il 2 luglio il primo evento della stagione estiva

Cefalù si appresta a vivere un’estate europea. L’industria del turismo della località siciliana, rimasta inceppata dall’emergenza del coronavirus, avrà quest’anno una clientela in gran parte italiana e in una misura consistente francese, tedesca, belga e olandese. Nessuna prenotazione da altri paesi alle prese con il Covid. Crollo delle presenze russe e inglesi, cancellate le prenotazioni americane. Tutti sanno, tra gli operatori del settore, che non sarà possibile, in queste condizioni, ripetere i numeri dell’anno scorso quando sono arrivati 800 mila turisti. “Ma è importante che la macchina si rimetta comunque in movimento”, dice il sindaco Rosario Lapunzina assicurando che Cefalù “è pronta a riaprire le sue strutture rispettando tutti i protocolli di sicurezza”.

Le prospettive della stagione appena cominciata segnalano un calo delle presenze di circa il 60% a luglio, che si ridurrà a meno del 20% nel mese di agosto. Ma tutto lascia pensare che la discesa potrebbe essere ancora più contenuta. Una spinta viene dalla ripresa dei voli e dall’annuncio delle ferrovie di un imminente avvio dei collegamenti diretti tra Cefalù e l’aeroporto di Punta Raisi.

Il Club Med riaprirà il 7 luglio e dal 15 comincerà il grande flusso all’insegna della promozione “Grazie, Italia” (agevolazioni e sconti). Pochi gli italiani, molti i francesi, discreta la quota di tedeschi.

“Riceviamo moltissime chiamate e 30-40 prenotazioni al giorno”, rivela con cauta soddisfazione Giusy Farinella, direttore del Costa Verde, lo storico hotel della famiglia De Gaetani che riaprirà il 2 luglio con un evento speciale. In occasione della riapertura, infatti, Travelexpo invita gli agenti di viaggio e i tour operator della Sicilia a ritrovarsi insieme per lasciarsi alle spalle il lockdown e ripartire con “la stagione estiva più incredibile di questo secolo”. Dunque, per gli operatori turistici che vorranno intervenire, all’insegna dello slogan #RIPARTIORATRAVELEXPO, saranno 24 ore particolarmente intense. Il pomeriggio del 2 luglio, infatti, sarà dedicato alla visita della struttura ed a seguire la cerimonia d’inaugurazione. L’indomani, venerdì 3 luglio, gli agenti di viaggio avranno possibilità di godere di un momento di formazione ed informazione partecipando ad un  workshop riservato ad alcuni tradizionali partner di Travelexpo. “Una preview dell’ultim’ora in co-marketing – spiega Toti Piscopo – per dare un sostegno ed un’accelerazione al mercato ed esorcizzare il passato più recente ed auspicare un futuro migliore, in attesa di calendarizzare, entro l’anno,  la ventiduesima edizione di Travelexpo”.

News Correlate