sabato, 17 Aprile 2021

Ecco Guide d’autore: l’ennese si rilancia con l’aiuto di 3 esperti

L’entroterra siciliano non è solo la Villa del Casale o la Dea di Morgantina. A ricordarlo ci pensa il nuovo progetto di promozione del territorio ennese, “Guide d’autore”, realizzato dall’associazione Civita per il Gal Rocca di Cerere, che mira a creare strumenti innovativi di comunicazione mettendo insieme la conoscenza dei residenti con lo sguardo di tre esperti come Sergio Grasso, cultore e divulgatore di storia sociale del cibo, autore e conduttore tv dell’Università della Tuscia; Franco La Cecla, antropologo dell’Università di Bologna; Mario Tozzi, geologo e primo ricercatore del CNR, autore e conduttore radio tv.

“Nella scelta delle tematiche territoriali – spiega Paolo Cipollini, responsabile del progetto per Civita – si è scelto di percorrere strade meno battute, partendo, ad esempio, dall’istituzione del Geopark nel territorio e dalla scelta del GAL di impegnarsi nella valorizzazione dei Geositi”.

“Guide d’autore” ha anche l’obiettivo di mettere a punto un nuovo modello di “guida al territorio” diretta prevalentemente verso turisti individuali che potranno ascoltare vere e proprie audioguide disponibili sia su www.ennaguidedautore.it, già online, che attraverso applicazioni di mobilità sviluppate per Ios e per Android disponibili da giugno.

Grasso, La Cecla e Tozzi visiteranno il territorio e terranno tre conferenze pubbliche presso l’Università di Enna “Kore” con l’ambizione di stimolare ogni gestore di agriturismo, bed & breakfast, ristorante o trattoria dell’ennese a cogliere questa occasione per diventare più competente sul proprio ambiente quotidiano e per acquisire i mezzi per raccontarlo al meglio. La conferenza di Franco La Cecla è prevista per mercoledì 15 aprile, quella di Mario Tozzi il 29 aprile e quella di Sergio Grasso il 15 maggio.

Ma le finalità di Guide d’autore prevedono anche la strutturazione di una proposta turistica che possa essere competitiva sul mercato. Per questo motivo nel partenariato del progetto è presente il tour operator C-Way, che svilupperà alcuni pacchetti.

News Correlate