mercoledì, 19 Gennaio 2022

Le Vie del Gesso, prende corpo il progetto del Comune di Sutera

A Sutera fervono i lavori per la realizzazione del ercorso tematico “Le Vie del Gesso”. “Si tratta di un progetto – spiega Pietro Alongi, vicesindaco e assessore al Turismo del Comune – pensato ed elaborato, qualche anno fa, grazie alla fattiva collaborazione di un nutrito gruppo di cittadini e cittadine suteresi impegnati nella promozione e valorizzazione delle risorse naturalistiche del territorio e che, nel mese di marzo 2014, ha portato ad istituire l’Escursione di Primavera un evento che, in pochi anni, ha richiamato nel nostro territorio migliaia di escursionisti ed ha tracciato la via per la creazione e fruizione di numerosi percorsi naturalistici. La realizzazione del progetto proseguirà con il restauro delle antiche “carcare”, dell’abbeveratoio in contrada Aravia e la realizzazione di un piccolo orto botanico per la conservazione delle specie fruttifere autoctone, nonché con l’installazione lungo tutto il percorso di pannelli illustrativi relativi alla flora ed alla fauna presente nel territorio”.

Inoltre, è in corso, presso il Laboratorio GEOLAB di Carini, la sperimentazione di una malta speciale che verrà impiegata per la sigillatura delle fessure presenti nella roccia della Cappella Rupestre di San Marco. L’attività di sperimentazione si inserisce in un più ampio contesto di collaborazione tra l’Università di Palermo e il Comune di Sutera e costituisce uno dei primi obbiettivi raggiunti a seguito dell’adesione
dell’Università di Palermo (Dipartimento DEMST) al protocollo d’intesa per la salvaguardia della Cappella Rupestre di San Marco. Si tratta di un importante risultato per l’intera comunità suterese, poiché il materiale potrà essere impiegato per la ristrutturazione delle antiche costruzioni in gesso presenti in gran parte del territorio suterese, contribuendo così al recupero del centro storico.

News Correlate