martedì, 26 Gennaio 2021

A Palermo arriva la Polizia Turistica in bici

Un ulteriore tassello per garantire il top dell’accoglienza a Palermo. Da oggi nelle strade del capoluogo siciliano circolerà la Polizia Turistica in bici. Il progetto, che prevede il coinvolgimento delle Polizie Municipali di Palermo, Bagheria e Ventimiglia di Sicilia, punta sulla promozione della figura dell’agente di prossimità e sulla costruzione di un nuovo rapporto con la cittadinanza.

A tale scopo, venti agenti, hanno partecipato ad un corso di formazione che ha previsto moduli riguardanti strategie comunicative, lingua inglese, arte e cultura della città di Palermo.

Nell’ambito dell’evento “Fa’ la Cosa Giusta! Sicilia”, sono stati consegnati agli agenti le biciclette elettriche con le quali espletare il servizio (percorso arabo normanno per la città di Palermo) e gli attestati di partecipazione al corso alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore comunale al Personale, Gaspare Nicotri e del sindaco di Ventimiglia di Sicilia, Antonio Rini.

Per la Polizia municipale di Palermo erano presenti il comandante Vincenzo Messina ed il vicecomandante Luigi Galatioto, unitamente al comandante della Polizia municipale di Bagheria, Salvatore Pilato.

“Un progetto pilota – ha dichiarato Orlando – che vede Palermo capitale delle culture e che ci permette di curare l’attenzione al turista garantendo una migliore vivibilità. La Polizia Municipale cambia insieme alla città di Palermo, sfruttando risorse sostenibili e una nuova mobilità. L’obiettivo non è soltanto promuovere la vivibilità della città e la conoscenza dei monumenti ma porre a presidio di questo dei vigili urbani in bicicletta elettrica, in una realtà che fino a qualche anno fa considerava parole di offesa termini come car sharing o bike sharing. Questa città sta cambiando”.

L’assessore Gaspare Nicotri ha invece manifestato apprezzamento “per la soddisfazione degli agenti che sono stati coinvolti nel progetto. La città offre in questo modo un presidio più competente del flusso turistico notevolmente aumentato”.

Il Comandante Vincenzo Messina ha rilevato come “il ruolo della Polizia Municipale negli ultimi anni sia mutato radicalmente. Siamo testimoni del cambiamento e partecipiamo con i nuovi strumenti a disposizione per stare al passo. Il nucleo turistico è nato due anni fa e questa opportunità di formazione è fondamentale per un percorso diretto al cambiamento culturale comune”.

Ad entrare nel dettaglio dei contenuti è stata la redattrice e  DEC del Progetto l’esperta Maria Sabrina Leone che ha spiegato come l’iniziativa s’innesti all’interno di un più ampio sistema d’interventi volti, da un lato a migliorare e diversificare il sistema di accoglienza dell’intero territorio distrettuale, e dall’altro a posizionarlo efficacemente sui mercati nazionali ed internazionali, anche attraverso il coinvolgimento attivo degli operatori locali nella costruzione di prodotti turistici altamente innovativi.

Proprio in questo ambito specifico, rientra il Workshop di assistenza tecnica del 14 novembre che si svolgerà a Villa Lampedusa a Palermo nel quale gli operatori del comparto ricettivo già aderenti o che vorranno aderire, parteciperanno a tavoli di lavoro tematici, con l’obiettivo di analizzare, condividere e adottare requisiti e caratteristiche dei nuovi prodotti. Già 35 strutture ricettive del territorio hanno aderito, tra B&B, case vacanze, hotel e affittacamere, appartenenti ai comuni di Palermo, Casteldaccia, Santa Flavia, Monreale, Bagheria ma le adesioni sono ancora aperte.

News Correlate