martedì, 28 gennaio 2020

Sciacca pronta a tagliare le spese del Carnevale 2020

Per le manifestazioni di fine anno il Comune di Sciacca ha in cassa solo 16 mila euro da spendere. Dal prossimo anno, invece, si punta a realizzare delle economie. È quanto emerso dal tavolo tecnico allargato su turismo e tassa di soggiorno, come si legge sul sito grandangoloagrigento.it.

In particolare, l’assessore al Turismo Sino Caracappa intende tagliare alcune spese ritenute superflue nel budget del Carnevale ed avere così a disposizione 100 mila euro, nel prossimo triennio, da reinvestire nelle attività di supporto al turismo. L’assessore ha individuato tre categorie di spesa: la prima relativa alla “Qualità urbana e alla manutenzione degli spazi pubblici”; la seconda con riferimento a “Turismo e Marketing Urbano”; la terza a sostegno del “Sistema Culturale”. Anche se ogni anno il Comune di Sciacca incassa circa 850 mila euro dall’imposta di soggiorno, la maggior parte delle spese viene ritenuta assolutamente necessaria. L’obiettivo è potere disporre nel 2020 di circa 150 mila euro da dividere in queste tre macro aree di intervento.

Alla riunione del tavolo tecnico hanno partecipato Riccardo Palazzotto, dell’Associazione Sciacca Turismo; Francesco Picarella, presidente Confcommercio Sicilia; Vincenzo Curreri di Federalberghi Sciacca; Calogero Napoli del complesso turistico di Sciaccamare, e rappresentanti di Spazio Centro, del Comitato San Marco Maragani, e del Consorzio Turistico.

A giorni il tavolo verrà riconvocato per l’esame del regolamento riguardante l’impiego dei fondi derivanti dall’imposta di soggiorno.

News Correlate