domenica, 24 Gennaio 2021

Sold out negli hotel di Caltanissetta per la Settimana Santa

Caltanissetta si prepara al sold out nelle strutture alberghiere cittadine con un vero e proprio boom di turisti atteso per la Settimana Santa. L’annuncio è stato dato nel corso della conferenza stampa di presentazione della Settimana Santa 2018, in programma dal 25 marzo al 1 aprile, a cui hanno partecipato il sindaco Giovanni Ruvolo, insieme agli assessori Pasquale Tornatore e Giovanni Guarino e al responsabile del servizio turistico regionale Giuseppe Cigna e al responsabile marketing della rete museale Irene Bonanno. Nel corso dell’incontro con i giornalisti Francesca Panzica, vicepresidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Caltanissetta, ha presentato la guida in braille “Settimane Sante di Sicilia”, realizzata con il contributo dell’assessorato regionale al Turismo e contenente un focus su Caltanissetta.

“La Settimana Santa in questi ultimi anni è cresciuta molto – ha detto Ruvolo su seguonews.it -. E il fatto che testate nazionali come Sky, la Rai e un network regionale come Tgs che farà la diretta del Giovedì Santo saranno a Caltanissetta, significa che la nostra Settimana Santa è diventata la Settimana Santa di riferimento di tutta la Sicilia. Inoltre, il sold out registrato nelle strutture alberghiere è un dato più che positivo per l’economia della città”.

“Ho contezza che arriveranno gruppi da Malta e diversi stranieri che soggiorneranno in città – ha detto l’assessore Pasquale Tornatore – e questa la dice lunga sulla potenzialità della Settimana Santa. In futuro per lo sviluppo del turismo a Caltanissetta come opportunità di crescita economica dobbiamo sensibilizzare i privati ad aumentare le strutture di ospitalità. Già c’è stato un aumento in tal senso visto che negli ultimi due anni sono più che raddoppiati i B&B. Nella comunicazione di quest’anno stiamo puntando al web e a testate nazionale che puntano soprattutto al turismo religioso, l’Avvenire, quotidiano del Vaticano, Tv2000, Famiglia Cristiana, ma anche su quotidiani regionali ad elevata tiratura e l’attenzione di emittenti nazionali”.

News Correlate