giovedì, 24 Settembre 2020

A Taormina operatori contro il sindaco sulla destagionalizzazione

A Taormina si torna a parlare di chiusure invernali e mancata destagionalizzazione. In una nota, l’Associazione Imprenditori per Taormina esprime malcontento e critica alcune recenti dichiarazioni del sindaco Mario Bolognari, che dopo i dati positivi fatti registrare dai parcheggi nel periodo delle festività natalizie aveva parlato di “segnale incoraggiante che gli imprenditori taorminesi che chiudono dovrebbero comprendere”.

Come riporta Emanuele Cammaroto sulla Gazzetta del Sud – edizione di Messina, l’associazione sottolinea che “la tanto agognata destagionalizzazione, che potrebbe evitare le chiusure invernali di hotel e negozi, non solo non riguarda qualche presenza in più nei parcheggi cittadini ma si realizza con politiche mirate”.

L’Aipit chiede pertanto al primo cittadino di concentrarsi su altri fattori, dalla riapertura del Palazzo dei Congressi, essenziale per una concreta destagionalizzazione, alle soluzioni in tema di viabilità in vista della prossima stagione turistica, e ancora sull’uso del suolo pubblico, del piano regolatore e del piano del commercio.

News Correlate