martedì, 24 Novembre 2020

Musumeci: in Sicilia restino limitazioni trasporti anche in fase 2

“Ho chiesto al ministro dei Trasporti di mantenere inalterate le norme per l’accesso in Sicilia. Saranno, come sempre, i dati epidemiologici a suggerirci, nelle prossime settimane, quando avviare una lenta e graduale riapertura dei collegamenti con il resto del mondo. Se oggi l’Isola può contare sul più basso numero di contagi lo si deve anche alla forte limitazione degli arrivi e alla disciplina del popolo siciliano”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci a proposito del nuovo decreto valido dal 4 maggio in cui si legge “è in ogni caso consentito il rientro” (che si potrà aggiungere alle motivazioni legittime sull’autocertificazione). Ma la norma non specifica se vale anche tra regioni diverse, mentre nello stesso comma ribadisce il ‘no’ ai viaggi fuori regione, a parte tre eccezioni (motivi di lavoro dimostrabili, di salute e di urgenza). Da qui l’ambiguità. Sotto il profilo giuridico l’espressione ‘in ogni caso’ comporta un’interpretazione ampia, che equivale a ‘tutti i casi’. A domanda specifica il premier Giuseppe Conte nei giorni scorsi aveva risposto: “Lo consentiamo in ogni caso, perché ci siamo resi conto che ci sono situazioni in cui persone sono rimaste bloccate e in difficoltà”.

News Correlate