lunedì, 29 Novembre 2021

La Sicilia turistica regge all’assenza degli stranieri extra-Ue

In Sicilia l’estate appena trascorsa ha visto ripartire a pieno ritmo il settore del turismo proveniente dal resto d’Italia e dall’estero. Nel 2021 l’isola ha registrato un aumento del 110% di presenze straniere rispetto allo stesso mese del 2020 e a giugno addirittura di quasi il 500% rispetto a un anno fa. La previsione di incremento per tutta Italia, formulata dall’Istituto nazionale ricerche turistiche (Isnart), era di soli 30 punti percentuali.

Gli arrivi dei vacanzieri italiani in Sicilia, inoltre, hanno recuperato i livelli pre-Covid, facendo registrare a luglio una crescita del 6% sullo stesso mese del 2019, anno record del turismo nell’Isola. I dati provengono dalle rilevazioni Turistat relative ai primi due mesi dell’estate. Sono state circa 2.300.000 le presenze complessive sull’Isola nelle strutture alberghiere ed extralberghiere. Ad agosto, inoltre, si è registrato il tutto esaurito. Il confronto tra l’estate 2021 e quella del 2020 vede tutti i numeri in crescita. Un trend scontato, vista la crisi nera causata dalla pandemia l’anno scorso, ma ben oltre le previsioni. In dettaglio, a giugno complessivamente c’è stata un’impennata del 74% negli arrivi (185.642) e del 125$ nelle presenze (548.577). Gli italiani arrivati in Sicilia (151.907) sono aumentati del 53% e le presenze (425.242) in media del 97%. Gli arrivi degli stranieri (33.735) hanno registrato un +470% e le presenze (123.335) una crescita del 540%.

Arcus Real Estate, società della Galassia Percassi che gestisce e commercializza progetti retail del segmento lusso tra cui Sicilia Outlet Village e Torino Outlet Village, tira le fila di quello che è stato un anno tanto anomalo quanto sorprendente.

“Le sinergie che abbiamo stretto in questi anni con i principali player turistici sul territorio – spiega Luca Nasi, nuovo GM di Arcus Real Estate – ci hanno permesso di avere dati precisi sull’andamento del settore. Se il turismo internazionale verso la Sicilia ha subito un arresto importante dovuto alla pandemia, il turismo nazionale ha retto invece molto bene. I flussi di visitatori all’interno di Sicilia Outlet Village sono stati in linea con il 2019. Ovviamente si sente l’assenza del turismo extraeuropeo ma il lavoro che abbiamo fatto in questi anni sulla clientela residente, alla quale durante tutto l’anno dedichiamo oltre che promozioni anche eventi, iniziative culturali, sociali, etc., ci ha ripagati in termini di footfall, di ricavi e non ultimo di awareness”.

News Correlate