venerdì, 23 Ottobre 2020

Tour guidati sull’app: la Sicilia fa il pieno con izi.Travel

Oggi sono 70 i musei siciliani fruibili sull’app olandese izi.Travel che consente di visitare uno dei tanti siti dell’isola stando comodamente seduti sul proprio divano di casa. Tutto merito di un’archeologa e ricercatrice catanese, Elisa Bonacini, e del suo incontro con Anastasia Klimova, business development manager di izi.Travel, che le ha permesso di comprendere meglio tutte le potenzialità di una piattaforma già consolidata nel web (con 3.600 tour interattivi, 1.400 guide di musei, distribuiti in quasi 90 nazioni nel mondo) che consente non solo di visitare virtualmente i più famosi musei del mondo, ma anche di effettuare collegamenti ipertestuali e multimediali sfruttando la geolocalizzazione negli itinerari.

Da qui l’idea di colmare il gap della comunicazione culturale siciliana e la necessità di promuovere le bellezze dell’Isola realizzando audioguide, tour virtuali e percorsi interattivi. Per mettere in pratica l’idea, però, occorreva una partecipazione corale. Che è arrivata, da parte di operatori culturali, scuole e università.

Nell’ottobre scorso è stata firmata la convenzione attuativa del progetto di ricerca partecipato per la creazione di contenuti culturali tra il Dipartimento regionale dei Beni culturali e l’Università di Catania. Quindi, Bonacini è riuscita a coinvolgere l’assessorato regionale del Turismo, le amministrazioni comunali, le associazioni culturali, le reti museali e le scuole in un processo contagioso di collaborazione che è tuttora in evoluzione e prevede l’inserimento di almeno altri venti musei e itinerari culturali siciliani.

 

News Correlate