venerdì, 26 Febbraio 2021

Riaprono Bargello e Medicee. A Firenze i musei accolgono primi visitatori                            

A Firenze tornano i primi visitatori nei musei dopo oltre due mesi di stop. I primi grandi siti culturali a riaprire sono stati il Bargello, le Cappelle Medicee, Palazzo Davanzati e i civici come Palazzo Vecchio.
“Oggi è importante esserci per Firenze – commenta la direttrice del Bargello, Paola D’Agostino – Dovevamo dare un segnale di speranza, anche perché il Bargello oltre alla storia di Firenze ospita anche la ‘Dama col mazzolino’ che è stata scelta da Stefano Boeri come simbolo di rinascita per la campagna vaccinale”.
Per accogliere visitatori e personale in piena sicurezza sono stati rafforzati i protocolli anti contagio: nuovo termoscanner all’ingresso, oltre al codice Qr per scaricare l’app anti-assembramento e distributori di gel lungo tutto il percorso museale.
“E’ una grandissima emozione poter accogliere di nuovo i visitatori – ha detto l’assessore alla cultura di Firenze, Tommaso Sacchi – Da oggi tutti i civici sono riaperti in totale sicurezza grazie a un grande sforzo organizzativo. E’ un piccolo, ma concreto segnale di fiducia e speranza”.
Sempre a Firenze ha approfittato del via libera anche il museo dell’Opificio delle Pietre dure.  Apertura ‘simbolica’ poi per la Loggia dei Lanzi, sala all’aperto, con vista sempre accessibile da piazza della Signoria, del museo degli Uffizi, ancora chiuso. “Oggi riaprirà il giardino di Boboli e tra pochi giorni seguiranno gli Uffizi”, ha spiegato il loro direttore Eike Schmidt.

News Correlate