TESTMSL

La Torre di Pisa riapre il 30 maggio. Un flash mob per rilanciare immagine della città

La Torre pendente e i monumenti del sito Unesco di piazza dei Miracoli, a Pisa, riapriranno al pubblico il 30 maggio. Lo rende noto l’Opera primaziale pisana, precisando che monumenti e musei saranno visitabili dalle 10 alle 17.
“L’acquisto on line dei biglietti – informa la Primaziale – è disponibile per Torre pendente, Battistero, Camposanto monumentale, museo dell’Opera del Duomo e Cattedrale”. Nei prossimi giorni l’Opera della primaziale fornirà informazioni aggiornate anche sulle visite al museo delle Sinopie. Infine, si legge ancora, “in Cattedrale è sempre garantito l’ingresso ai fedeli per le preghiere e le messe secondo le norme di sicurezza” che impongono il distanziamento sociale.

Sarà un flash mob e un contest fotografico a rilanciare l’immagine di Pisa e, dice il sindaco Michele Conti, “restituire la città al mondo” attraverso una massiccia campagna di comunicazione su media e social network.
“La data da cerchietto rosso sul calendario – dice l’assessore al Turismo, Paolo Pesciatini – è quella del 30 maggio quando riapriranno al pubblico la Torre pendente, i monumenti e i musei di piazza dei Miracoli. Ma anche l’ufficio turistico in piazza Duomo e quello nell’atrio del municipio, mentre dal 15 giugno tornerà anche l’info-point del litorale, a Tirrenia”.
L’obiettivo è raccontare ‘Pisa città ideale’, che è anche il titolo del contest fotografico aperto a tutti, con il quale una giuria presieduta dal fotoreporter Massimo Sestini, individuerà i 10 scatti migliori per raccontare, con scorci inediti o mai visti prima grazie al lockdown, le bellezze pisane più celebri e quelle più nascoste per supportare la campagna di comunicazione. Infine, il flash mob del 30 maggio ai piedi della Torre pendente, al quale sono invitati cittadini, forze di polizia e operatori sanitari impegnati in questi mesi nella ‘resistenza’ anti Covid, conclude Conti, “ci permetterà di inviare con una bella foto aerea un messaggio positivo a tutto il mondo da uno dei luoghi più celebri e visitati del’intero pianeta”.

News Correlate