A Buonconvento cartelli in braille nei musei

Nuove targhe anche sui palazzi e tra le vie del centro storico

Il Comune di Buonconvento ha promosso un progetto pilota per consentire ai non vedenti e agli ipovedenti di visitare i musei del borgo senese e conoscerne la storia e l’arte grazie ad un sistema di targhe realizzate in linguaggio braille piazzate nei punti di accesso dei musei. Il progetto riguarda i tre i musei della città: Il Museo della Mezzadria Senese, il Museo d’Arte Sacra della Valdarbia e l’Oratorio della Confraternita della Misericordia. Nelle prossime settimane nuove targhe ed un nuovo sistema di cartellonistica saranno allestiti anche sui palazzi e tra le vie del centro storico che presentano una maggiore rilevanza dal punto di vista storico, artistico e culturale. “In questo modo – spiega Giorgio Meconcelli, l’assessore al turismo del Comune – vogliamo permettere a tutti i nostri visitatori di conoscere i tesori che il nostro borgo racchiude abbattendo quelle barriere e quegli ostacoli architettonici, sociali e culturali che spesso impediscono ai meno fortunati di condurre una vita normale”.

News Correlate