domenica, 19 Settembre 2021

San Gimignano si racconta con la ‘Mappa di Dante’

È un percorso a tappe a San Gimignano. Con domande e giochi di parole guidate proprio da lui: il sommo poeta, Dante Alighieri. Un cammino che si può raccontare sui social. Chi finirà il percorso avrà in premia un prodotto tipico del territorio, dell’artigianato o dell’enogastronomia.
Nasce così una mappa, che diventa strumento per conoscere la San Gimignano ‘segreta’ raccontata in modo del tutto originale, divertendosi. Nell’anno del 700° anniversario dalle morte di Dante Alighieri c’è un ulteriore progetto che si aggiunge alle iniziative che la città ha già promosso con ‘La San Gimignano di Dante’.
Questo promette il nuovo progetto ‘San Gimignano con Dante, il Poeta racconta i luoghi segreti della Città’ e la ‘Mappa di Dante’, un percorso a tappe con rebus e rompicapo guidato da Dante e firmato da Confcommercio Federalberghi Siena, Confesercenti Assohotel Siena e Associazione Albergatori San Gimignano con il contributo della Camera di Commercio Arezzo Siena e il patrocinio del Comune di San Gimignano.
Come funziona il gioco. Il raggiungimento delle tappe stimola la pubblicazione di contenuti user-generated sui social tramite un hashtag dedicato e la pagina instagram @wheninsangimignano. Chi porterà a termine tutte le tappe porterà a casa un premio che sarà un prodotto artigianale o un prodotto enogastronomico, comunque un prodotto tipico di questo territorio che ne racconta la storia, la tipicità e l’identità. La mappa sarà stampata in oltre 5000 esemplari e sarà possibile trovarla nelle strutture ricettive che aderiscono all’iniziativa ‘La San Gimignano di Dante’.
“San Gimignano riparte facendo squadra tra tutti gli operatori economici e turistici della Città, puntando sulla cultura come in occasione del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri – sottolinea Andrea Marrucci, sindaco di San Gimignano – Al Sommo Poeta è dedicata questa iniziativa che si inserisce in una strategia più ampia: quella della valorizzare coordinata delle eccellenze già presenti sul territorio e quella di fornire, come nel caso del progetto “La San Gimignano di Dante”, un’occasione di conoscenza della Città inedita, ma al tempo stesso strutturata e duratura nel tempo”.

News Correlate