venerdì, 7 Ottobre 2022

Divina Toscana: polemiche sulla nuova campagna promozionale

Alla Bit di Milano debutterà il nuovo slogan promozionale della Regione Toscana: 'Divina Toscana'. 'Pigri, abbandonatevi all'ozio', 'Irrequieti, sollevatevi dalla noia', 'Golosi, lasciatevi tentare' sono alcuni dei payoff abbinati alle immagini con richiamo alla Divina Commedia di Dante. I gironi danteschi diventano i luoghi nei quali possono perdersi gli amanti del cibo, del relax o dell'arte. La Toscana diventa così la via per raggiungere la 'beatitudine'. La campagna è opera dell'agenzia Ls&Blu di Roma che si è aggiudicata il bando di Toscana Promozione. 
"Arriviamo alla Bit di quest'anno con una marcia in più – ha spiegato Cristina Scaletti,'assessore regionale al Turismo – Pensavamo di invertire la tendenza nel 2014, e invece ci siamo riusciti prima, raggiungendo risultati significativi sul mercato internazionale e anche italiano. Dobbiamo cogliere questa opportunità per portarci in fretta fuori dalla crisi e tornare a crescere oltre che nei numeri delle presenza, anche nei fatturati e nell'occupazione. E la nuova immagine della Toscana evoca proprio un'offerta che punta sulla qualità e sull'emozione che guida ogni scelta di viaggio".
"Anche se la campagna promozionale turistica l'abbiamo fatta noi, anche se dicono che costa poco e sarà efficace, a me questa 'Toscana Taroccata' non piace niente. Io amo la Toscana così com'é". É quanto ha affermato Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana in merito alla nuova campagna Divina Toscana.
La campagna ha provocato molte critiche sul web con un tam tam via social network. A sollevare le critiche sono stati in particolare alcuni inserimenti nelle foto di particolari che niente hanno a che vedere con l'immagine del luogo della Toscana raffigurato. Cristina Scaletti ha respinto le critiche spiegando che la campagna si basa sull'emozione. Quanto alla reazione del governatore, Scaletti ha preferito non commentare.

 

News Correlate