mercoledì, 3 Giugno 2020
TESTMSL

Firenze, bando per delocalizzare il turismo al di fuori del centro storico

“Portare il turismo anche fuori dal ‘miglio magico’ del centro di Firenze al territorio della città metropolitana, e destagionalizzarlo, cercando di ‘spalmarlo’ più equamente lungo tutti i mesi dell’anno e non solo nella classica concentrazione primavera estate”. Con queste parole Leonardo Bassilichi,presidente della Cciaa, ha sintetizzato il senso di un nuovo bando per gli operatori del settore lanciato dalla stessa Camera.

“150mila euro – ha sottolineato – che offriamo agli operatori per lanciare idee tese a raggiungere questo obiettivo. Prendiamo per mano i turisti e conduciamoli a conoscere anche le meraviglie che stanno appena a pochi chilometri da Firenze. È una missione possibile che ci dobbiamo dare”.
Il bando vuol essere il primo tassello affinché anche altre istituzioni, fondazioni, enti, associazioni fiorentine seguano questa linea. Alla riunione del comitato, cui hanno preso parte rappresentanti delle categorie economiche, ha partecipato anche il sovrintendente del Maggio musicale fiorentino Cristiano Chiarot, da poco sbarcato alla guida del principale teatro del capoluogo toscano.
“Ho trovato grandi energie e grande voglia di lavorare in città – ha detto Chiarot – Uno dei miei obiettivi è quello di portare il Maggio nel territorio fiorentino. E quanto alla destagionalizzazione, la prossima stagione avrà una concentrazione di eventi importanti anche tra autunno e primi mesi del 2018, non solo a Maggio in occasione del festival. Per rafforzare il raggiungimento di tale scopo ci sarà anche una diversificazione di offerta e biglietti degli spettacoli”.

News Correlate