lunedì, 28 Settembre 2020

In aumento le presenze di italiani e stranieri nei campeggi toscani

Crescono del 2,5% le presenze di italiani e stranieri nei campeggi toscani. In aumento anche il fatturato, che si attesta sul +2,7%. Sono i risultati della stagione appena conclusa, grazie alle rilevazioni statistiche realizzate ed elaborate in tempo reale dell’Osservatorio del turismo all’aria aperta promosso da Faita Federcamping Toscana, associazione di categoria dei titolari di campeggi e villaggi turistici. 

Per quanto riguarda le presenze, dato più rilevante per gli arrivi di stranieri (+3,1%) ma anche gli italiani sono aumentati del 2,4%.

Buoni i risultati anche in zone confinanti con aree di maggior interesse, mentre perdura il periodo di crisi nelle zone di campagna e collina. In aumento gli italiani nelle città d’arte (a Firenze si registra un’impennata con un +22%), mentre sulla costa continuano a crescere in misura più accentuata le presenze straniere (+3,5% rispetto a +1,7%).

Tra le presenze divise per provincia, Arezzo registra il record con +9,8%, Massa Carrara segna un +6,6%, Grosseto 3,6%, Lucca 3,5%, Firenze 3,4%, Siena +1,2%, Livorno +0,6%. Dati negativi a Pisa (-2,5%) e soprattutto Pistoia (-7,5%). Per gli stranieri, da segnalare un diffuso aumento di presenze dalla Germania (indicato in un +30% complessivo) e dalla Polonia (+10%). Bene in generale tutta l’Europa, con qualche segnalazione anche per gli Stati Uniti e perfino il Perù.

News Correlate