Isola Elba studia polizza ‘anti – coronaviris’ per tutelare turisti

La Gestione Associata per il Turismo dei comuni dell’Isola d’Elba sta lavorando con le compagnie assicurative per definire nei particolari le condizioni di una polizza ‘anti – Coronavirus’, dal costo contenuto, studiata apposta per chi farà le vacanze sull’isola. L’idea è nata per fronteggiare eventuali evenienze che possano verificarsi durante il soggiorno dei turisti rispetto al virus Covid-19. La polizza, secondo le intenzioni dei promotori elbani, dovrà dare la tranquillità ai turisti di prenotare la loro vacanza sull’isola con la sicurezza di potersi vedere rimborsare l’importo versato casomai si dovessero verificare inconvenienti specifici legati al coronavirus e a misure relative al suo contenimento.

Inoltre, la Gestione Associata dell’Elba ha deciso di rafforzare il sistema ricettivo isolano riunendo tutte le tipologie di strutture ricettive (alberghi, camping, residence, case vacanze) perché a loro volta possano compartecipare al costo della polizza e quindi dare l’opportunità ai loro clienti. “Nessuno può prevedere come potrà evolvere la situazione nei prossimi mesi – commenta Ruggero Barbetti, vicesindaco di Capoliveri e capofila della Gestione Associata per il Turismo – ma noi elbani che viviamo isolati per natura geografica, siamo convinti che l’isola, grazie alla tipologia delle sue strutture ricettive, alla sua struttura morfologica che impedisce naturalmente le aggregazioni di massa, nonché alle oltre 200 spiagge, ai 150 km di costa e alle molte attività che si possono fare all’aria aperta, sia una meta capace di garantire a tutti relax, vita attiva, sicurezza e serenità”.

News Correlate