giovedì, 30 Maggio 2024

Firenze investe sui grandi eventi sportivi

A due mesi dall’avvio del Tour de France nasce la nuova “Sports Commission” di Fondazione Destination Florence, uno strumento che mette insieme amministrazioni pubbliche, enti privati e mondo dello sport, per attrarre eventi e gare sportive nazionali ed internazionali in grado di far crescere il territorio metropolitano e destagionalizzare i flussi turistici

A pochi mesi dalla partenza del Tour de France, Firenze presenta il piano per attrarre il turismo sportivo in città. Diventa operativo il nuovo strumento che mette insieme pubbliche amministrazioni, realtà dello sport e del turismo, per intercettare eventi e manifestazioni nazionali ed internazionali, in grado di creare valore aggiunto sul territorio, destagionalizzare i flussi e valorizzare le periferie. Si tratta della ‘Sports Commission’, la nuova divisione nata all’interno di Fondazione Destination Florence, dedicata al mondo degli eventi sportivi, con l’obiettivo di sviluppare un’offerta diversificata che sia in grado di rispondere alle specifiche richieste di un comparto capace di muovere grandi numeri.

Oscillano infatti tra i 12 e i 15 milioni, con stime in crescita per i prossimi anni, gli stranieri che ogni anno visitano l’Italia per ragioni legate allo sport (fonte: UNWTO), ovvero il 20% del totale delle presenze turistiche sul territorio nazionale. Si tratta di persone con una capacità di spesa più alta della media, che ricade perlopiù su imprese ricettive e della ristorazione (52%) e per una parte rilevante (24%) su attività ricreative, culturali e di intrattenimento (fonte: Centro Studi Turistici). Ricadute economiche positive che la città di Firenze e il territorio metropolitano sperimenteranno tra poco più di due mesi, quando per la prima volta ospiteranno un evento mondiale come il Tour de France, dalla cui esperienza sono state gettate le basi per l’organizzazione di una divisione che fosse in grado di portare sistematicamente in città eventi di grande rilievo e non solo.

Due le direttrici sulle quali si concentrerà principalmente l’attività della nuova divisione “Sports Commission”: attrarre grandi eventi sportivi, ovvero manifestazioni e gare nazionali ed internazionali che garantiscano una forte visibilità a Firenze e a tutta la Città Metropolitana e richiamino un alto numero di spettatori presenti sugli spalti (ad esempio Europei, Mondiali, Tour de France, Galà internazionali, ecc), ed attrarre eventi a larga partecipazione, come quelli di sport giovanile o manifestazioni sportive seniores nazionali ed internazionali, per i quali Destination Florence ha già collaborato in passato. Un processo che passa anche attraverso un’attenta mappatura dell’offerta territoriale metropolitana, sviluppata negli ultimi mesi e in continuo aggiornamento.
Un ruolo cruciale lo avrà poi il CONI Toscana, coinvolto attivamente nel progetto per il coinvolgimento dei Comitati territoriali dei principali soggetti istituzionali come Federazioni Sportive, Discipline Associate ed Enti di Promozione, fondamentali per creare una rete sportiva forte e coesa.

“Oggi aggiungiamo un ulteriore tassello per avviare un importante cambiamento all’interno dell’offerta turistica fiorentina – spiega il presidente della Fondazione Destination Florence, Jacopo Vicini – Abbiamo infatti voluto potenziare gli strumenti a nostra disposizione, che abbiamo già messo in campo in passato, attraverso la nascita di una specifica divisione che metta insieme amministrazioni pubbliche, soggetti privati e il mondo dello sport, per giocare un ruolo chiave nella grande partita del turismo sportivo in città. Si tratta infatti di un tipo di turismo sostenibile e di alta qualità, spesso slegato alle stagioni più gettonate e che, se adeguatamente governato, può rappresentare un’occasione di crescita e sviluppo per tutto il territorio”.

News Correlate