lunedì, 14 Giugno 2021

Movimënt apre i battenti e annuncia la nascita del suo primo Family Hotel

L’altopiano car-free riapre il prossimo 12 giugno in piena sicurezza, con prenotazioni contactless e proposte che puntano al divertimento in famiglia, alle discese adrenaliniche, allo smartworking. Nel frattempo, il parco annuncia una grande novità in cantiere: è in costruzione la prima struttura ricettiva per famiglie, in versione Apart Hotel, targata Movimënt.
L’entusiasmo e l’adrenalina riprendono quota, l’energia riprende a scorrere a Movimënt. L’altopiano verde dell’Alta Badia riaprirà dal 12 giugno al 26 settembre: è in arrivo un’estate fatta di pedalate nella natura, escursioni, giochi in famiglia, avventure e trekking.
Con un’importante novità: è in fase di realizzazione il primo Family Apart Hotel 4*s di Movimënt in Alta Badia, un’operazione che segna l’ingresso di Movimënt nel campo dell’ospitalità. Un segnale di ottimismo e voglia di rinascita dopo un inverno che ha messo a dura prova il settore turistico in montagna. E sarà appunto durante il prossimo inverno che la struttura aprirà i battenti.
Nel frattempo, mentre il cantiere lavora a pieno regime, Movimënt si prepara ad accogliere le famiglie e gli sportivi per l’estate, in piena sicurezza. Quest’anno tutte le tipologie di tessere – tra le altre la Movimënt Daily Card, l’Alta Badia Summer e la Dolomiti Super Summer – saranno acquistabili online (www.dolomitisupersummer.com/shop), in modalità contactless. Una procedura resa più semplice dai lettori QrCode installati presso tutti gli impianti di risalita dell’Alta Badia, che leggeranno le tessere direttamente da telefonino e dai pickup box allestiti in vari punti strategici e che daranno la possibilitá di ritirare le tessere pluri-giornaliere 24 ore su 24. Le cabinovie e seggiovie saranno sanificate giornalmente dal personale addetto.
Ogni giovedì l’appuntamento è con ‘Movimënt dles Ês’, il mondo delle api: in compagnia di un accompagnatore i bambini seguono un percorso da Piz Sorega al Bioch. Di tappa in tappa si imparano tante curiosità su questi insetti attraverso giochi a tema, alveari osservabili dall’interno e piccole sfide. Tra agosto e settembre sono previsti cinque incontri con un vero apicoltore: sarà lui a condurre la passeggiata alla scoperta delle api, integrandola con un laboratorio del gusto basato su tanti mieli differenti.
Una sferzata di energia, adrenalina e vitalità: lo sport in alta quota regala sensazioni intense, ossigena la mente e i muscoli. Tra le attività preferite ci sono i ‘Bike Beats’, percorsi ‘flow’ e scorrevoli in terra o sabbia battuta, con piccoli ostacoli, northshore, bumps e salti di varia difficoltà, oltre a delle fototrap, fotocamere in posizione strategica, pronte a immortalare chi scende.
Quest’anno, già a partire dalla data di apertura, il 12 giugno, si potrà salire in quota e spostarsi comodamente tra un paese e l’altro dell’Alta Badia utilizzando solo gli impianti di risalita come ad esempio la seggiovia La Fraina e la seggiovia Bamby, che uniscono Piz Sorega e Piz La Ila. Un modo semplice ed ecosostenibile per raggiungere ogni punto del parco comodamente, a piedi e utilizzando mezzi puliti, alimentati da fonti rinnovabili.
Movimënt riapre quest’estate le sue due postazioni per lo smartworking a Piz La Ila e in zona Bioch, in posizioni panoramiche e tranquille. Le prese di corrente sfruttano l’energia dei pannelli fotovoltaici. Una volta richiuso il computer portatile, lo si può lasciare in appositi armadietti e andare a “ricaricarsi” sui prati, sui sentieri, immergendosi nella natura.

News Correlate