martedì, 27 Ottobre 2020

Federalberghi Perugia, parola d’ordine ‘promozione integrata

Bianconi: proporre l’Umbria turistica completamente libera da tassa soggiorno

Promozione turistica integrata, tassa di soggiorno, incentivi per la qualificazione delle imprese, aggiornamento professionale. Sono gli argomenti affrontati in occasione della 47Assemblea della Federalberghi della provincia di Perugia. Focus dell’incontro è stata la preoccupazione per il futuro. Si registrano, infatti, un -2,3% nelle presenze e un  -0,2% negli arrivi.
“Alle difficoltàrispondiamo in modo propositivo – ha spiegato Vincenzo Bianconi, presidente dell’Associazione – Stiamo insistendo perché sia accettata e condivisa una nuova metodologia di approccio alla promozione turistica imperniata intorno ad alcuni concetti cardine: selezionare pochi mercati target, sui quali intervenire con azioni incisive e soprattutto continuative; in alcuni di questi mercati attivare quelle che abbiamo chiamato antenne sul territorio, rapporti professionali con interlocutori in grado di predisporre il contesto locale ad accogliere le proposte dell'Umbria nel loro complesso, la promozione ha senso solo se integrata”.
Alla promozione integrata sarà dedicata anche la prossima edizione del Forum del Turismo, in programma il 21 novembre.
Relativamente alla tassa di soggiorno “l'obiettivo – ha detto Bianconi – è arrivare a proporre l'Umbria turistica completamente libera da questo odioso balzello, per tutti i Comuni della regione e possibilmente già dal 2014”. Intanto alla positiva notizia del bando per incentivi finalizzati alla riqualificazione delle strutture ricettive, che forse riuscirà a soddisfare tutte le richieste avanzate dalle imprese, si aggiunge quella del V Master Federalberghi 'Formarsi per competere' promosso dal Comitato umbro dei giovani albergatori, che sarà inaugurato dal 1° Speed Date del Turismo, il prossimo 6 novembre.

News Correlate