TESTMSL

All’Oasi La Valle fruibilità “senza frontiere”

Nuovi percorsi accessibili anche ai diversamente abili

Dal 25 febbraio l'Oasi La Valle diventa l'oasi dell'accessibilità grazie a nuovi percorsi accessibili anche ai diversamente abili, un bell’esempio di fruibilità “senza frontiere”. Nel Centro di documentazione Oasi La Valle, a San Savino di Magione, sono stati ricavati spazi per convegni e mostre interattive, percorsi per persone diversamente abili, e dove è stato realizzato un progetto innovativo di restauro secondo i dettami della bioedilizia. Dopo una serie di interventi durati circa due anni La Valle è infatti diventata una delle zone umide più importanti d’Italia aperta alla piena fruizione di portatori di normali o diverse abilità. In questo nuovo Centro di documentazione, ogni visitatore, giovane o adulto che sia, può godere al meglio di questa preziosa risorsa naturalistica. I percorsi pedonali permettono ottima fruibilità e godibilità. Si sono operate scelte con sensori a pavimento e corrimano dove gli spazi lo consentono, permettendo un migliore orientamento a tutti. Altrettanto importante e non secondaria è stata l’acquisizione e predisposizione di un sistema guida-audio, guide cartacee e tattili, oltre che dei plastici dell’area, al fine di migliorare l’orientamento anche per i non vedenti. La struttura scientifico-operativa è stata inoltre sottoposta ad un’interessante opera di restauro e risanamento conservativo.

News Correlate