lunedì, 18 Gennaio 2021

Confturismo Veneto: bene appello regioni montane, turismo unico reddito

Stagione sciistica tra divieti e ragioni economiche. Il presidente regionale di Confturismo e di Federalberghi Veneto Marco MIchielli appoggia la scelta delle Regioni Veneto, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e delle Province Autonome di Bolzano e di Trento, che hanno presentato al Governo una proposta di mediazione per evitare un completo tracollo del settore turistico invernale. Proposta che prevede, in sintesi, la possibilità di aprire gli impianti di risalita in occasione delle prossime festività natalizie per gli ospiti degli alberghi e delle seconde case.
“Per l’ennesima volta si dimostra che la vicinanza delle regioni autonome e non autonome alle esigenze della popolazione e dell’economia marciano a una velocità diversa da quella a cui viaggiano le istituzioni romane – afferma Michielli –  Bene hanno fatto gli assessorati di tutte le regioni alpine a unirsi per formulare una proposta che riteniamo seria e soprattutto praticabile, che dia garanzie sotto il profilo sanitario consentendo contemporaneamente la sopravvivenza delle imprese.
Va detto che in nessun altro territorio come in quello della montagna, oggi come oggi, il turismo è l’unica fonte di reddito delle comunità – ribadisce Michielli – Ogni sforzo per cercare di salvaguardare questo fondamentale settore dell’economia va nella direzione da noi auspicata”.
“Adesso non ci resta che sperare di trovare orecchie attente e non integraliste a Roma”, conclude.

News Correlate