lunedì, 19 Aprile 2021

Turismo estivo a gonfie vele in Veneto, soddisfatta Federalberghi

Ottima estate per il turismo del Veneto secondo Federalberghi. Dal mare alla montagna, dal lago di Garda alle città d’arte, a partire da giugno si è sfiorato il tutto esaurito. Persino le terme, che emergono in autunno, registrano dati positivi per quasi tutto il mese di agosto.

“Una buona stagione favorita dal bel tempo, dal calendario e soprattutto dalla situazione geopolitica internazionale – dice Marco Michielli, presidente di Federalberghi Veneto – Ricordo che il sud Italia, la Spagna e i principali competitor crescono a doppia cifra: per confermarci nei prossimi anni resta molto lavoro da fare”.
Nell’Alto Adriatico fin da giugno la situazione è stata positiva, con il grande ritorno dei tedeschi, che hanno scelto la garanzia di spiagge sicure e di strutture consolidate. A Jesolo i turisti più numerosi provengono dall’Austria e dalla Svizzera, seguiti da quelli del Nord Europa e, in parte, dall’Inghilterra. Molto elevati i tassi di occupazione delle camere: tra il 75% e l’80% nel mese di agosto e per circa l’87% nella prima settimana di settembre. Buona performance anche per le Dolomiti. A Cortina si parla di una stagione eccezionale, con affollamento di turisti stranieri anche nel mese di agosto.
“Questa sarà ricordata come una delle più belle stagioni estive di Cortina – dice Roberta Alverà, presidente dell’Associazione albergatori – Di solito il clou si raggiunge dopo il gran caldo, una volta smaltite le ferie al mare, ma quest’anno abbiamo lavorato da giugno in avanti e negli ultimi 10 giorni di agosto in molte strutture, a cominciare dal Cristallo, ‘abbiamo fatto il botto’. Buone le prenotazioni anche per la prima (con il ritorno degli stranieri) e la seconda settimana di settembre, anche grazie ai Campionati Italiani di tiro con l’arco in programma l’8 e il 9 settembre”.
Si respira aria soddisfatta anche nelle città d’arte. Con luglio e agosto molto positivi, Venezia si conferma la ‘capitale’ del Veneto per il turismo. Buone le presenze negli alberghi e grande afflusso di turisti esteri. Per settembre e ottobre, a cominciare dal Festival del Cinema, la stagione veneziana del turismo per eccellenza si prospetta assolutamente positiva.

News Correlate