sabato, 19 Settembre 2020

A Bibione la prima multa per massaggi in spiaggia

Multata turista slovacca e massaggiatrice cinese

Multata per un massaggio in spiaggia. È successo a Bibbione dove gli agenti della Polizia Locale di San Michele al Tagliamento hanno multato una turista che si stava facendo massaggiare da una cinese. Per la turista è scattata la sanzione di 100 euro mentre per la massaggiatrice, oltre un'analoga sanzione pecuniaria è stata applicata anche la confisca delle attrezzature, olio e materiale pubblicitario, utilizzate per l'attività.
Finora in Veneto solo Bibione ha dato il via a questa battaglia con un apposito regolamento, approvato dal Consiglio comunale, non solo contro chi esegue ma anche per chi accetta i massaggi. “Vi sono specifiche direttive del Ministero della Salute – spiega Andrea Gallo, dirigente della Polizia Locale – che chiedono di agire contro i massaggi, eseguiti senza alcuna garanzia di igiene e possibile causa di infezioni alla pelle. I turisti sono attirati spesso dal prezzo del massaggio, circa 20 euro per 40 minuti di prestazione ma non sanno cosa rischiano”.

 

News Correlate