martedì, 20 Aprile 2021

Rimini, il sindaco chiede al Governo risposte concrete e piano strategico per il comparto                           

“Abbiamo bisogno di risposte concrete, rapide e decise, che accolgano le richieste avanzate al Governo per sostenere il futuro del comparto turistico”. A sostenerlo il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, dopo l’incontro nel weekend con il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia.
Tra le misure concrete da adottare, un  “fondo centrale di garanzia per imprese alberghiere; l’estensione  del 110% sul credito imposta anche per riqualificazione strutture turistico-alberghiere; il bonus vacanze da trasformare in misura strutturale fino al termine degli effetti della pandemia ; il sostegno al comparto fieristico; il sostegno agli aeroporti.
A questi punti, osserva Gnassi, “vanno poi aggiunti, innovazione del prodotto turistico e rigenerazione urbana; progetti integrati e logica premiale: lo Stato dà se gli Enti Locali dimostrano di mettere risorse loro e risposte alla questione concessioni demaniali ad uso turistico ricreativo e canoni minimi”.
Quindi, evidenzia il sindaco, “serve un piano strategico del turismo italiano. E serve non solo per rilanciare il settore industriale più duramente colpito ma per riconfigurarlo, ammodernarlo e renderlo pronto alle sfide internazionali del dopo Covid. Con il Next Generation UE abbiamo davanti una possibilità per trasformare un problema in una opportunità, infrastrutturando finalmente il nostro Paese per renderlo all’altezza delle bellezze naturali, artistiche, storiche che lo rendono unico al mondo”.

News Correlate