sabato, 27 Novembre 2021

Rimini, il sindaco registra una buona estate e adesso punta su estero e fiere

“Archiviata una estate 2021 che conferma che siamo tornati capitale della vacanza degli italiani, con un evidente, deciso ritorno al turismo giovanile e, da giugno a settembre,  con un +32,61% rispetto agli arrivi degli stessi mesi del 2020, e un +36,21% di presenze rispetto al 2020, la Rimini del turismo, adesso, è attesa  dalla sfide della ripresa del mercato estero e della ripresa di fiere e congressi”. Ad affermarlo Jamil Sadegholvaad, sindaco della città romagnola, forte dei  numeri raccolti dall’Istat.
“Quella da poco trascorsa – ha spiegato – è stata una stagione estiva sicuramente molto positiva per arrivi e pernottamenti turistici dopo l’orribile 2020. I numeri ufficiali confermano che ci siamo lasciati alle spalle un incoraggiante mese settembre e, complessivamente, un’ottima estate. E questo è anche il frutto del lavoro del tessuto locale che, già nel 2020 e ancora di più nel 2021, ha dimostrato di saper rilanciare insieme a una città che, nei mesi del Covid, ha completato e sta continuando a lavorare ad alcuni interventi che daranno un eccezionale impulso a un’offerta turistica attenta ad ambiente, sostenibilità, mare e cultura. Dopo il TTG e Ecomondo – prosegue – e in attesa del Sigep, riprendono fiere e congressi, a breve presenteremo il ‘Capodanno più lungo del mondo’ che tornerà ad essere, dopo lo stop dell’anno scorso, un evento turistico a tutti gli effetti, che vedrà oltre 350 alberghi aperti con un andamento di prenotazioni che, ad oggi, è in linea con il periodo delle festività pre-covid, pur con tutte le cautele del caso.  Ora – conclude il sindaco –  le sfide che abbiamo davanti, contagi permettendo, già a partire dall’anno prossimo, saranno la ripresa del mercato estero e la ripresa di fiere e congressi, in particolare nei mesi invernali e primaverili”.

News Correlate