Colibrì su fusoliera Alitalia per promuovere il Friuli

Alitalia, insieme a Aeroporto Friuli Venezia Giulia e Regione, ha illustrato un accordo strategico per la promozione del territorio. Durante la conferenza stampa è stato presentato l’Airbus A319 con la speciale livrea dedicata al territorio, progetto che fa del Friuli Venezia Giulia la prima regione d’Italia a veicolare la propria immagine su un aereo della compagnia e riporta Alitalia a utilizzare la sua flotta quale veicolo di comunicazione e promozione. La fusoliera dell’aereo è contraddistinta dalla silhouette di uno stormo di colibrì. Il colibrì, infatti, è simbolo di un progetto di cui la Regione può vantare l’unicità: un centro di ricerca, che porta il nome di Margherita Hack, dedicato alla salvaguardia di questo piccolo animale. Per un anno, dunque, i colibrì saranno gli ambasciatori del Friuli Venezia Giulia sulle rotte per Italia, Europa e Nord Africa. 
“Siamo orgogliosi di dedicare la livrea di un nostro aeromobile al Friuli Venezia Giulia e a questo simbolo di vita. Troppo spesso ci dimentichiamo di raccontare le mille eccellenze che contraddistinguono il nostro paese – ha detto Gabriele Del Torchio, ad Alitalia – Per questo motivo è nato il progetto ‘Alitalia per l’Italia’ con l’obiettivo di raccontare nel mondo le eccellenze del nostro Paese e stimolare il turismo internazionale a conoscere le bellezze artistiche, paesaggistiche e enogastronomiche italiane”.
“Il Friuli Venezia Giulia è una regione piccola ma ricca di tesori, speciale come il colibrì che per un anno sarà il nostro simbolo volante nei cieli e negli aeroporti del mondo – ha aggiunto Debora Serracchiani, presidente della Regione – Con questa immagine vogliamo trasmettere un messaggio semplice ma chiaro: la nostra regione è una nicchia di eccellenza per i buongustai della vita”.

News Correlate