giovedì, 6 Maggio 2021

Dal 2 maggio ingresso a pagamento al Pantheon; vicesindaco: chiederò revoca      

Dal 2 maggio 2018 per entrare nel Pantheon a Roma bisognerà pagare un biglietto di 2 euro. Saranno esentati quanti parteciperanno alle messe che solitamente si svolgono il sabato e la domenica. Il nuovo ticket è frutto di un accordo tra il ministero dei Beni Culturali e il Vicariato. A firmarlo il ministro Dario Franceschini e Monsignor Angelo De Donatis. I proventi del biglietto andranno al Mibact che li utilizzerà per valorizzare il monumento, tutelarlo per la manutenzione e per renderlo più sicuro durante le visite.

Ma il vicesindaco di Roma Luca Bergamo, che è anche assessore alla Cultura, non ci sta e ha già preannunciato che chiederà “la revoca” del ticket al Governo che uscirà dalle prossime elezioni. “Mi auguro che il ministero – ha aggiunto – abbia pensato ad accantonare fondi da trasferire a Roma per coprire i costi delle misure aggiuntive di vigilanza urbana e polizia amministrativa che necessariamente deriveranno dalla formazione di code sulla piazza”. Il vicesindaco ricorda che “anche” nel caso del  Pantheon erano state avanzate “ipotesi alternative che non sono state discusse”. Bergamo chiede chiarezza: “E’ necessario capire una volta per tutte il confine tra tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e tra competenze dello Stato e della Capitale” e definisce l’attuale situazione “un guado che per il bene di Roma e del Paese deve essere superato: la Capitale deve avere poteri e mezzi corrispondenti alle responsabilità che le sono conferite. Oggi non è così”.

 

News Correlate