domenica, 16 Giugno 2024

Il mistero della piramide di Bomarzo raccontato da ‘Un reporter in valigia’ 

Nei boschi di Bomarzo, nella Tuscia viterbese, c’è una struttura aliena di difficile datazione. Una piramide, probabilmente etrusco-romana, che è stata dimenticata per secoli. Solo di recente l’agricoltore Salvatore Fosci, che vive nella zona, ha ripulito l’area e i sentieri per raggiungerla al fine di farla conoscere al mondo. Il suo racconto è stato raccolto nel nuovo episodio della web-serie di viaggi ‘Un reporter in valigia’ pubblicato oggi sul canale YouTube della web serie.

Fosci si impegna nel dare risalto ai mestieri di una volta, una sapienza che permette ancora oggi di dare risposte a molti quesiti archeologici. Tant’è che ama definirsi ‘contadino Sapiens’, portavoce della filosofia secondo la quale è possibile tutelare solo ciò che si conosce. Nella vegetazione di Bomarzo sono nascoste anche altre sagome, quelle del Sacro Bosco voluto dal nobile Orsini, oggi noto come Parco dei Mostri. Queste raccontano una storia travagliata, anch’essa per secoli dimenticata, riscoperta dall’agricoltore. “Questo episodio – spiega l’autore Mirco Paganelli – è l’essenza del gusto della scoperta, tra rami da spostare e simboli da ricercare”.
Venerdì prossimo uscirà un nuovo episodio dedicate alle terre del Lazio: tappa nel borgo di Calcata.

News Correlate