venerdì, 23 Aprile 2021

Disagi in vacanza? ecco i disservizi più frequenti dell’estate 2017

Case vacanza deludenti o addirittura inesistenti, problemi con i voli (dai ritardi al danneggiamento bagagli) e con il noleggio dell’auto: sono i disservizi più frequenti registrati allo sportello Turismo Viaggi dell’Unione Nazionale Consumatori durante l’estate 2017.

“Tra luglio e agosto – spiega Massimiliano Dona, presidente dell’Unc – abbiamo raccolto circa mille reclami nel settore turistico, che possiamo dividere in tre grandi categorie: alloggi e pacchetti tutto compreso, trasporti e autonoleggio”.

A fare la parte da leone sono le problematiche relative alle sistemazioni (alberghi, bed and breakfast, case vacanza) e i viaggi tutto compreso con il 55% di segnalazioni che riguardano inadempimenti contrattuali, sistemazione insoddisfacenti e in alcuni casi vere  e proprie truffe. Oltre il 30% dei reclami, poi, confermando il trend dello scorso anno, riguarda i disagi con i trasporti (aerei su tutti), mentre il 10% sono problematiche relative al noleggio auto.

Ad accomunare molte di queste segnalazioni è la modalità di prenotazione: quasi l’80% dei consumatori prenota viaggi, vacanze e biglietti sul web e di questi quasi la metà lo fa attraverso i famosi portali turistici che su internet confrontano prezzi di diverse strutture. Il problema secondo l’Unc nasce dal fatto che in caso di disservizio, il portale non offre alcun indennizzo al consumatore, dando vita ad un rimpallo di responsabilità tra il sito e la struttura alberghiera (o la compagnia aerea). Senza contare le lamentele sui pagamenti: i consumatori denunciano all’Unc che spesso il prezzo finale lievita a seconda del metodo di pagamento o per costi non previsti nella prima schermata.

www.consumatori.it/sportello-turismo-viaggi

News Correlate