sabato, 8 Maggio 2021

L’horticultural tourism cresce e Grandi Giardini Italiani compie 20 anni

Grandi Giardini Italiani, l’impresa culturale fondata da Judith Wade che riunisce i più bei giardini italiani visitabili, festeggia quest’anno i 20 anni di attività. Il network è nato nel 1997 con 12 giardini e 200.000 visitatori e oggi conta oltre otto milioni di persone l’anno che visitano i Grandi Giardini Italiani e 125 giardini in 12 regioni, di proprietà sia privata che pubblica.

Un nuovo trend turistico in crescita: i viaggiatori, stranieri e italiani, sono sempre più interessati alle bellezze paesaggistiche e ambientali. Il cosiddetto Horticultural Tourism rappresenta uno dei turismi italiani più qualificanti per il Paese: è ambientale, è paesaggistico ed è culturale. A conferma della grande importanza che il cosiddetto turismo del verde e dei giardini sta portando nell’ambito dell’economia del turismo, a luglio entrano 5 nuovi parchi nel network di Grandi Giardini: sul Lago Maggiore Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera e il Parco di Villa Pallavicino e il Castello di Torcrescenza a Roma.

News Correlate