giovedì, 22 Aprile 2021

Tornano i big al Salone Nautico di Genova, espositori a +8%

Numeri in crescita per la 57ma edizione del Salone Nautico internazionale di Genova, che si terrà dal 21 al 26 settembre. “Gli espositori sono in aumento dell’8% (erano 800 nel 2016) e quelli esteri del 10%”, afferma la presidente di Ucina Carla Demaria presentando la rassegna in Comune con il sindaco Marco Bucci e il governatore Giovanni Toti, a sottolineare la nascita di una nuova alleanza con le istituzioni locali.

“Abbiamo saturato gli spazi a disposizione, riempito le darsene: rispetto all’anno scorso ci sono 80 barche in acqua in più e in generale le imbarcazioni sono in aumento dell’8%. C’è più offerta in termini di prodotto. Sono presenti 70 marchi nuovi e per 45 di loro è un ritorno”, ha annunciato soddisfatta. Tra questi Azimut, Baglietto, Apreamare, Bertram.

All’inaugurazione saranno presenti il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, il vice ministro dell’economia Luigi Casero e il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia.

La presenza della vela rispetto all’edizione scorsa segna un aumento del 3,5%, l’entrobordo del 14%, il fuoribordo del 9%, l’accessoristica e la componentistica dell’11,8%. “Stiamo cavalcando un’onda molto positiva, il rapporto con le istituzioni si è completamente ribaltato rispetto al passato. Ci aspettiamo però ancora dal Governo che riconosca il valore di Ucina e il diritto ad un aiuto per questa rassegna trasversale a tutta la filiera nautica”, ha sottolineato Demaria.

Alla manifestazione mancheranno, infatti, a causa della divisione nel settore tra Ucina e Nautica Italiana, i circa 1,5 milioni di fondi governativi concessi in passato. Ma il presidente della Regione Giovanni Toti non dispera: “C’è tutta la nostra attenzione: il salone è fondamentale per l’internazionalizzazione di un settore strategico per il Paese e di cui siamo leader mondiali. Faremo tutta la pressione e la moral suasion possibile sul ministero”.

Oltre 50 gli eventi previsti. “E’ un rapporto di vera partnership fra le istituzioni e Ucina: abbiamo tutti lo stesso obiettivo, avere un Salone di successo, che vuole dire avere una grande ricaduta sulla città. Vogliamo che i turisti non solo vadano a vedere delle belle barche, ma apprezzino la città”, dice il sindaco Marco Bucci annunciando che nei giorni del Salone 20 musei saranno con ingresso a un euro.

Tra le novità del lay out, all’ingresso del salone quella che è stata battezzata come “la piazza del vento”, nata da un’ispirazione di Renzo Piano e realizzata dall’architetto e appassionato di vela Paolo Brescia, dove svetteranno 57 alberi, tanti quante le edizioni della rassegna: diventerà una struttura permanente per il quartiere fieristico.

E il governatore Giovanni Toti guarda oltre il Salone: “Stiamo lavorando per far sì che la Liguria sia sede del polo della nautica al di là del periodo del Salone. Vogliamo realizzare un centro che viva tutto l’anno sul mondo degli yacht, che significa ricchezza”.

http://salonenautico.com

News Correlate