In Italia quasi la metà dei passeggeri vola low cost

Nel 2012 in Italia quasi la metà dei passeggeri, ovvero il 47%, ha scelto voli low cost. Lo rileva l'Istat nel report sul trasporto aereo, ricordando che l'anno precedente la percentuale si era fermata al 46%. Ma la quota scende al 24% se si considerano solo le linee aeree italiane (era al 28% nel 2011). Nel 2012 le compagnie aeree commerciali, italiane e straniere, hanno perso, rispetto al 2011, poco meno di 2 milioni di passeggeri, mentre quelle low cost hanno incrementato il proprio traffico di circa 400 mila unità. Considerando la componente dei vettori italiani, emerge un forte peggioramento rispetto al 2011, in quanto diminuiscono sia i passeggeri dei voli tradizionali (-1,3 milioni), sia in maniera molto consistente quelli dei voli low cost (-3,4 milioni).
Analizzando il traffico passeggeri a livello nazionale sulle principali direttrici, le rotte Catania-Roma Fiumicino e viceversa pur diminuendo in valore assoluto rispetto all'anno precedente, nel 2013 superano, per il terzo anno consecutivo, quelle di Milano Linate-Roma Fiumicino (e viceversa).  

 

News Correlate