mercoledì, 23 Giugno 2021

Bonaccini: vaccinare turisti fattibile ma servono più dosi

“Il vero problema del poter vaccinare i turisti nei luoghi di vacanza è il numero di dosi, cioè se nella mia regione arriva un numero di dosi non superiore a quello calcolato sulla percentuale della popolazione, vaccinare chi arriva da un’altra regione o da un altro Paese vuol dire togliere una dose a un emiliano-romagnolo che ne avrebbe diritto”. È quanto ha detto Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna.

“È molto più facile da fare è per i turisti ‘intra-regionali’. Se si riuscisse ad avere un numero di dosi sufficiente per vaccinare una parte di persone che arrivano io credo che la cosa sia persino fattibile, però bisogna adeguare il sistema: mandare più dosi laddove ci sono più presenze dovute a persone di altre regioni che vanno in vacanza. È un fatto matematico: oggi riceviamo dosi in percentuale alla popolazione residente e dobbiamo garantire a chiunque viva nelle nostre regioni di essere vaccinato se lo vuole. Se ne arrivano altri e ci danno più dosi noi siamo in grado di farlo”, ha concluso Bonaccini.

News Correlate