Ecco le linee guida per gli Uffici di informazione e accoglienza post-covid

Durante questa stagione estiva post-covid 19 i Punti d’informazione ed Accoglienza turistica, cosi come gli IAT avranno un ruolo importante come interfaccia fra i turisti e la destinazione, in particolare per fornire ai potenziali turisti informazioni che li rassicurino, ma anche durante la permanenza dei turisti nella destinazione come coordinatori dell’offerta e generatori d’informazioni sulle misure e sull’igiene colletiva della destinazione.

Ma nonostante siano stati pubblicati numerosi protocolli e misure di prevenzione, igiene e sicurezza per le diverse tipologie di attività turistica (ricettività, spiagge, musei ecc.), mancano le linee guida specifiche per gli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica.

A colmare questa lacuna ci ha pensato la società F Tourism & Marketing di Josep Ejarque che ha stilato le linee guida per gli Uffici di informazione e Accoglienza Turistica post Covid consultabili cliccando qui.

L’Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica, infatti, è uno dei primi punti di contatto del
turista con la destinazione. Pertanto è necessario che si doti delle linee guida di sicurezza,
igienizzazione e prevenzione del contagio, per adeguare i locali e le proprie modalità di
accoglienza, trasmissione ed erogazione delle informazioni al turista.

Il Covid-19 del resto potrà essere un’opportunità per gli IAT italiani, per riaffermare il proprio ruolo centrale di informatori e operatori essenziali all’interno delle destinazioni turistiche, ma per farlo dovranno adattarsi prontamente e positivamente alle nuove necessità e ai nuovi bisogni della domanda turistica.

Le linee guida complete possono essere richieste dagli IAT, dalle Amministrazioni e da tutti gli
operatori interessati all’indirizzo info@ftourism.it.

https://travelnostop.com/wp-content/uploads/2020/06/Linee-guida-IAt-allegato.pdf

 

News Correlate