martedì, 19 Ottobre 2021

Legittimo obbligo autorizzazione attività B&B. Sentenza della Corte Ue su caso francese

Una normativa nazionale che assoggetta ad autorizzazione la locazione, esercitata in maniera reiterata, di un locale destinato ad abitazione per brevi periodi ad una clientela di passaggio, che non vi elegga domicilio, è conforme al diritto dell’Unione. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Ue con una sentenza odierna. Il caso riguarda le società Cali Apartments Sci e HX entrambi proprietarie di un monolocale a Parigi che avevano affittato, in modo reiterato, tramite internet per brevi periodi a utenti di passaggio, senza autorizzazione delle autorità locali. Entrambi sono state condannate dalla Corte d’Appello di Parigi, in base alla normativa francese, al pagamento di una multa e al ripristino dell’uso abitativo dei beni. Secondo la Corte di Giustizia Ue “la lotta contro la scarsità di alloggi destinati alla locazione di lunga durata costituisce un motivo imperativo di interesse generale che giustifica una siffatta normativa” nazionale.

News Correlate