martedì, 2 Marzo 2021

Ue in soccorso delle compagnie aeree alleggerisce obblighi slot

L’Unione europea corre ai ripari per aiutare i vettori aerei a far fronte al drastico calo del traffico aereo causato dalla crisi del coronavirus ed evitare di operare voli a vuoto. Gli ambasciatori degli Stati membri hanno concordato un mandato negoziale per alleggerire le compagnie aeree dagli obblighi di utilizzo degli slot aeroportuali per l’estate 2021. In particolare, il testo del Consiglio prevede per le compagnie aeree la possibilità di restituire il 50% dei rispettivi slot, con l’obbligo di utilizzare almeno il 50% di quelli rimanenti. Al momento le compagnie aeree devono utilizzare almeno l’80% dei rispettivi slot di decollo e atterraggio per poterli mantenere l’anno successivo. Secondo le nuove norme, la Commissione potrà, invece, adottare atti delegati per un anno e modificare il tasso minimo di utilizzo degli slot tra il 30% e il 70% per adattarsi ai diversi livelli di traffico aereo.

Intanto è attesa nelle prossime ore, forse già domani, venerdì 29 gennaio, la decisione sulle nuove mappe Ue del contagio da Covid con il rosso scuro e su un approccio comune dei Ventisette alle restrizioni ai viaggio, test e periodi di quarantena. Per quanto riguarda le restrizioni ai viaggi intra Ue, sembra escluso un divieto generalizzato. Sulle nuove mappe, restano da definire dettagli essenziali come la soglia per designare le aree con il rosso scuro, e quali misure specifiche prendere.

News Correlate