In vacanza con i pet: i consigli per viaggi su misura per cani e gatti

Con oltre 60 milioni di animali domestici, l’Italia è il primo paese in Europa per numero di pet, seguita da Francia e Spagna: il 38,8% delle famiglie vive con un cane o un gatto (Rapporto Pet Economy Assalco-Zoomark 2019). Un vero e proprio popolo di piccoli vacanzieri a quattro zampe pronto a lasciare le afose città per godere della frescura e del relax al mare, al seguito dei loro padroni.

L’ Osservatorio Animali in vacanza di Trovaprezzi.it svela tutti i numeri e le tendenze più in voga tra gli amanti dei cuccioli. Non mancano alcuni consigli utili per organizzare al meglio le vacanze, partendo così senza stress, magari riuscendo a risparmiare su tutti gli accessori e i prodotti adeguati alle loro esigenze.

Per i prossimi mesi si stima una crescita totale del 2%, dove il comparto pet food traina la crescita con +7% (563.699 ricerche).

Nonostante le numerose soluzioni che si stanno diffondendo per la tutela degli animali, il fenomeno dell’abbandono è tutt’altro che superato. Durante i mesi estivi si registra il maggior numero di abbandoni: in 90 giorni oltre 65 mila cani vengono lasciati per strada, spesso legati e senza cibo e acqua (più di 600 cani ogni 24 ore – fonte AdnKronos 2019). Per contrastare il problema, sempre più stabilimenti balneari si stanno attrezzando per garantire l’accesso di animali domestici. Le leggi variano a seconda delle regioni e dei comuni, e degli oltre 10 mila lidi delle coste italiane ad oggi soltanto 120 sono dichiarati come pet friendly, a cui si aggiungono alcune spiagge libere. Liguria, Emilia Romagna e Veneto sono le regioni maggiormente attrezzate ad ospitare animali in vacanza; cala invece la disponibilità al centro e scende di molto al sud e nelle isole.

News Correlate