giovedì, 24 Settembre 2020

Bagni aeroporti covo di batteri. Lo dice una ricerca tedesca

I bagni degli aeroporti, specialmente le maniglie, sono un ricettacolo di batteri. È quanto è emersoe da una ricerca dell’ospedale universitario di Munster, pubblicata su Clinical Microbiology and Infection.

Il team di ricerca, guidato dal professor Frieder Schaumburg, ha raccolto dei campioni da analizzare dalle maniglie delle toilette degli aeroporti di 59 Paesi, 60% nei bagni degli uomini e 40% in quelli delle donne.

Il batterio più comune ritrovato è stato lo stafilococco aureo, presente nel 5,5% del campione.
A seguire, lo stafilococco maltophilia nel 2% dei casi e l’acinetobacter baumannii nell’1,8%; gli altri batteri isolati erano appartenenti agli enterorocchi e altri che indicavano una contaminazione fecale. Tra i batteri isolati, in particolare, un caso di stafilococco aureo in un aeroporto a Parigi ha mostrato una resistenza multipla agli antibiotici, diventando suscettibile solo alla rifampicina, al linezilid e ai glicopeptidi.

Le toilette sono uno dei servizi più utilizzati e da alcune zone ‘sensibili’ come le maniglie si possono prendere batteri, alcuni dei quali talvolta anche resistenti agli antibiotici, che i viaggiatori possono portare con se’ nel Paese di destinazione.    

News Correlate