martedì, 18 febbraio 2020

Nel 2019 traffico frenata in scali Ue, il dato più basso degli ultimi 5 anni

I passeggeri transitati negli aeroporti europei nel 2019 sono cresciuti appena del 3,2%, un tasso dimezzato rispetto al +6,1% del 2018, segnando la performance più bassa degli ultimi 5 anni. Eppure, lo scorso anno negli scali europei è stato registrato il numero record di 2,43 miliardi di passeggeri, secondo quanto emerge dai dati diffusi dall’associazione degli scali europei, Aci Europe.

In particolare, la frenata è maggiore per gli aeroporti non Ue (+3% dal +8,3% dell’anno precedente). Negli scali Ue si registra un +3,3% (dal +5,4% del 2018).

“Negli ultimi 5 anni gli scali europei hanno aumentato il traffico passeggeri di oltre il 32%, che significa che hanno accolto ulteriori 595 milioni di viaggiatori dal 2014. Ma il 2019 è stato un anno cruciale. I volumi sono ancora in crescita, ma la frenata è stata evidente sulla spinta delle pressioni sulla domanda e sulle forniture”, spiega il direttore generale di Aci Europe Oliver Jankovec, sottolineando che “ora il grande interrogativo è cosa accadrà con l’epidemia di coronavirus”.

News Correlate