mercoledì, 14 Aprile 2021

Allarme Censis in vista del Giubileo: a Roma 4 mila case vacanza in nero

Roma si prepara all’invasione di turisti e pellegrini per l’Anno Santo straordinario che prenderà il via ufficialmente l’8 dicembre e si chiuderà il 20 novembre 2016. Secondo i dati diffusi dal Censis, sono attesi 33 milioni di persone da tutto il mondo. Ma il Centro Studi lancia anche un allarme sulle potenziali truffe nelle quali potrebbero imbattersi turisti e pellegrini nella Capitale dove sono “diffusissimi gli affitti in nero”. Sono quasi 4 mila, infatti, le case vacanza irregolari.

“Si stima che il sommerso del settore nel territorio del comune di Roma – spiega il Censis – sia costituito da quasi 4.000 case per vacanza irregolari per circa 36.000 posti letto, con un tasso di strutture non a norma o che lavorano in nero intorno al 75%. Solo in termini di evasione della tassa di soggiorno, il fenomeno del nero si tradurrebbe nel prossimo anno in un mancato gettito per le casse comunali di circa 40 milioni di euro”.  

“I romani – conclude il dossier – ritengono che la Capitale sia per i turisti una città incantevole (lo pensa il 41,4%), ma solo il 20,6% la giudica accogliente, mentre il 21,6% la definisce caotica, difficile da visitare a causa delle tante carenze e disservizi, e il 16,5% addirittura insidiosa, un posto dove il turista rischia di diventare un pollo da spennare”.     

News Correlate