mercoledì, 14 Aprile 2021

Calano i morti nel Regno Unito, ma è allarme code in aeroporto

Migliora la situazione nel Regno Unito dopo oltre due mesi di lockdown seguiti all’impennata della cosiddetta variante inglese del virus e sullo sfondo di una campagna di vaccinazioni che supera ora i 24 milioni di dosi somministrate. A preoccupare è invece la situazione nell’aeroporto londinese di Heathrow, dove la stretta sui controlli di confine introdotta dal governo nelle ultime settimane per cercare di prevenire l’importazione delle più temute nuove varianti straniere del coronavirus, e le parallele misure precauzionali sulla concentrazione massima di personale ai varchi, stanno causando code record. Con assembramenti fra i passeggeri, malgrado il numero relativamente ridotto di voli e ingressi autorizzati in regime di lockdown, e timori per lo stesso staff secondo alcuni sindacati di categoria. Emma Gilthorpe, chief operating officer ai controlli di frontiera dello scalo, ha parlato di una situazione “inaccettabile”, con attese medie fino a 3 ore e punte di 7 ore di fila, come denunciato da un passeggero alla Bbc.

News Correlate