martedì, 27 Ottobre 2020

Coronavirus, in Perù si torna a volare dopo 7 mesi di stop

Dopo quasi 7 mesi di stop a causa della pandemia da coronavirus il Perù ha autorizzato una progressiva apertura del traffico aereo. In base alla normativa approvata dal ministero dei trasporti peruviano, gli aerei – per il momento di cinque compagnie che hanno dato la loro disponibilità – potranno trasportare passeggeri dal Perù verso undici destinazioni di sette Paesi della regione. Si tratta, precisa il giornale, di Ecuador (Guayaquil e Quito), Bolivia (La Paz e Santa Cruz), Colombia (Bogotá, Cali e Medellín), Panama (Città di Panama), Paraguay (Asunción), Uruguay (Montevideo) e Chile (Santiago).

Da parte sua Carlos Gutiérrez, titolare dell’Associazione delle imprese di trasporto aereo internazionale (Aetai), ha reso noto che le compagnie aeree che attualmente assicureranno i collegamenti previsti sono Latam, Viva Air, SKY, JetSmart e Copa. Gutiérrez ha aggiunto che le compagnie aeree opereranno applicando i protocolli di sicurezza richiesti dalle autorità peruviane per evitare i contagi da Covid-19, utilizzando anche filtri HEPA per purificare l’aria all’interno dei velivoli. Il Perù è il sesto Paese al mondo per numero di contagiati (828.169) di cui 32.742 morti.

News Correlate