sabato, 1 Ottobre 2022

Finlandia punta a bloccare l’ingresso dei russi

La Finlandia preparerà una soluzione nazionale per limitare o addirittura bloccare completamente il transito dei ‘turisti russi’ sul suo suolo. Il Paese scandinavo ha già ridotto il numero dei visti concessi ai russi in risposta all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca ed è attualmente l’unico membro dell’Ue, confinante con la Russia, a far passare i cittadini russi con visti Schengen, dopo la decisione della Polonia e dei tre paesi baltici all’inizio di settembre di impedire in gran parte l’ingresso dei cittadini russi.
Il governo finlandese “ha deciso di preparare una soluzione nazionale (…) su come limitare o impedire completamente questo traffico turistico russo”, ha affermato il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto. Queste misure “potrebbero includere una nuova legislazione, che verrebbe adottata molto rapidamente, o un’interpretazione della legislazione attuale”, ha aggiunto.
Dopo l’annuncio di Vladimir Putin sulla mobilitazione parziale di centinaia di migliaia di riservisti per rilanciare la sua offensiva in Ucraina, il traffico di frontiera è risultato normale secondo le guardie di frontiera finlandesi. La situazione “non è cambiata in modo significativo”, hanno precisato su Twitter, smentendo le voci che circolano online su code lunghe diversi km.

News Correlate