martedì, 1 Dicembre 2020

Germania, ministro chiede aiuti Stato per nuovo scalo Berlino BER

Il ministro dei trasporti Andreas Scheuer vorrebbe nuovi aiuti di Stato per l’aeroporto della capitale tedesca Berlino BER in apertura il 31 ottobre, in corso di costruzione dal 2006 e in ritardo di 6 anni sul termine previsto. Oltre ai 300 milioni già stanziati per quest’anno e i 500 milioni per il prossimo, il ministro Scheuer chiede un aiuto a causa della crisi del trasporto aereo ammette “che si debba rivedere il piano economico per i prossimi anni”, ha detto in un’intervista a Rbb.
“Ma Berlino è la nostra capitale e deve essere un crocevia”, ha proseguito il ministro dei Trasporti. Sull’aeroporto berlinese pende la minaccia di un rapido fallimento, scrive Die Zeit, a causa della vertiginosa riduzione del traffico aereo. Rispetto ai 45 milioni di passeggeri di capacità massima della struttura, in agosto Berlino è stata visitata da circa 7 milioni di passeggeri arrivati in aereo, un 70% in meno rispetto a dicembre 2019, quando i visitatori erano stati 35 milioni.

News Correlate