domenica, 25 Ottobre 2020

Torna il Salone dell’archeologia: in mostra tomba del faraone bambino

Tre intere giornate a tu per tu con la storia di ieri e il turismo culturale di oggi: dal 17 al 19 febbraio torna al Palazzo dei Congressi di Firenze “TourismA”, il Salone Internazionale dell’Archeologia e del turismo culturale. 240 relatori, oltre 30 convegni, 100 espositori da tutto il mondo: questi i numeri della kermesse che per tre giorni sarà accolta al  Palazzo dei Congressi (con inaugurazione la sera del 16 in Palazzo Vecchio).   

Quest’anno ospite d’onore sarà l’Egitto celebrato da un testimonial d’eccezione, il noto archeologo Zahi Hawass che aprirà la manifestazione con un convegno interamente dedicato alla tanto discussa figura di Tutankhamon. Nell’ambito del salone verrà anche esposta una copia esatta della celebre camera funeraria del ‘faraone bambino’, ricostruita in scala 1:1 e visitabile per tutti i giorni di “TourismA”.

Spetterà poi al ministro dei Beni e delle Attività Culturale e del Turismo Dario Franceschini, il 18, consegnare a Piero Angela l’ambito premio speciale “R. Francovich” per il suo impegno nella divulgazione scientifica. Altri protagonisti di tourismA 2017 saranno i Longobardi, con lo storico Franco Cardini impegnato a rivedere e correggere la loro cattiva nomea di distruttori. Ci sarà anche un omaggio anche agli Etruschi, con una scoperta in Valdichiana che potrebbe far ipotizzare sacrifici umani. Inoltre, per la prima a Firenze, si parlerà di Ötzi, l’Uomo del Similaun, che non cessa di stupire con le notizie fornite dallo studio della sua mummia e che verranno presentate in anteprima a “tourismA” dal Museo dell’Alto Adige. Spazio anche alle ultime scoperte a Pompei illustrate direttamente dal soprintendente Massimo Osanna. Tra gli altri ospiti, anche Valerio Massimo Manfredi e chiusura con Alberto Angela che parlerà di Leonardo e Gioconda. 

News Correlate