mercoledì, 21 Aprile 2021

AssoCambi entra in Federturismo

Federturismo Confindustria si arricchisce di un altro socio con l’ingresso di AssoCambi, l’Associazione dei Cambiavalute, che nasce a Firenze nel 2014 su iniziativa di 21 cambiavalute e che rappresenta gli interessi della categoria nei confronti delle principali istituzioni e fonda la sua operatività nell’attività d’informazione e assistenza a favore del settore per la soluzione dei problemi riguardanti le normative di tutti i cambiavalute operanti sul territorio nazionale.

“Le aziende che svolgono l’attività di cambiavalute costituiscono parte integrante del comparto turistico italiano, con i loro dipendenti hanno punti operativi nei principali aeroporti, nei porti, stazioni e nei centri delle città d’arte. E per questo è con grande piacere – dice la presidente di Federturismo Confindustria Marina Lalli –  che accolgo l’adesione al sistema da parte di AssoCambi grazie al quale la nostra rappresentanza nella filiera dell’industria turistica si estende ad un segmento che svolge un ruolo fondamentale nell’accoglienza di una clientela di cui l’80% è composto da turisti extra europei. I cambiavalute sono un canale di congiunzione molto importante tra i viaggiatori, i territori e le imprese la cui esistenza e crescita è strettamente collegata alle presenze turistiche nel nostro Paese. Un segmento al momento in forte sofferenza, come tutto il turismo, ma che sarà pronto a ripartire non appena gli stranieri potranno tornare a farci visita”.

“Il settore del cambiavalute conta 99 imprese operanti nel territorio nazionale e impiega oltre 1000 dipendenti, il crollo del turismo ha prodotto un collasso del fatturato nel 2020 di oltre il 90% rispetto al 2019, dato confermato anche nei primi mesi del 2021. Un danno finanziario per le aziende del nostro settore senza precedenti, una crisi non infrastrutturale ma dovuta ad un evento oggettivo, quale l’emergenza sanitaria Covid-19, che rischia di mettere in serio pericolo il futuro delle nostre imprese nonché quello di tutto il personale professionalizzato. Ora più che mai – afferma la presidente di AssoCambi, Associazione dei Cambiavalute Nadia Lecci – è necessario fare sinergia con tutto il comparto turistico ed è per questo che abbiamo fortemente voluto una reciproca collaborazione con Federturismo con cui lavoreremo insieme e con impegno per salvaguardare le nostre aziende, fatte di infrastrutture e risorse umane”.

News Correlate