mercoledì, 3 Marzo 2021

Via libera, di nuovo, al Boeing 737 Max nei cieli europei

L’agenzia europea della sicurezza aerea (Easa) autorizzerà “la prossima settimana” il ritorno in volo del Boeing 737 Max, dopo le modifiche effettuate sul velivolo in seguito ai due incidenti che sono costati la vita a 346 persone.

“Il Max potrà dal nostro punto di vista volare nuovamente (in Europa) a partire dalla settimana prossima”, ha spiegato  il direttore del regolatore europeo, Patrick Ky. “Abbiamo raggiunto il livello in cui i nostri quattro prerequisiti sono stati soddisfatti”, ha detto Ky, spiegando che “tutti i fattori che hanno contribuito agli incidenti sono stati regolati”, che un certo numero di punti “critici” potrebbero essere verificati dalla stessa Easa e che i piloti siano “correttamente informati ed esercitati”.

A novembre era arrivato il via libera della Faa americana e successivamente quello delle autorità brasiliane mentre il Canada autorizzerà nelle prossime ore la ripresa dei voli sul proprio territorio del Boeing 737 Max.

L’autorizzazione a volare in Europa per il 737 Max significa che Boeing, colpita dagli insuccessi dell’ultima generazione dei suoi aerei a medio raggio e dalla crisi del coronavirus, potrà riprendere le proprie consegne nel continente, sperando così di migliorare la propria redditività.

News Correlate